Le nuove tecnologie di sequenziamento del DNA, definite Next Generation Sequencing (NGS), consentono oggi una rapida e dettagliata caratterizzazione delle parti di DNA (geni) e delle proteine che sono coinvolte nei processi di crescita e differenziazione delle cellule e della loro interazione con organismi estranei quali virus e batteri.
Nel corso delle infezioni da parte di virus o batteri, le proteine microbiche interagiscono attivamente con le proteine e il materiale genico cellulare della cellula ospite (DNA nucleare, RNA nucleare e citoplasmatico), determinando modificazioni della funzionalità e replicazione cellulare con la possibilità di indurne la morte programmata (apoptosi) o causarne la proliferazione incontrollata.
In alcune tipologie di virus, come ad esempio l’HIV, il materiale genetico (RNA) virale è in grado di integrarsi dentro il DNA cellulare della cellula ospite, nascondendo il virus al sistema immunitario e utilizzando i sistemi cellulari per la replicazione dell’RNA e la sintesi delle proteine necessarie per le particelle virali.
Tutti questi processi richiedono la specifica interazione tra le proteine e l’RNA del virus con sequenze specifiche di DNA umano e le proteine che regolano la funzionalità del nucleo della cellula.

Continua a leggere l’articolo su uniticontrolaids.it

INVIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il il tuo nome qui